*SEO Is Social* Evoluzione di un "ancoraggio" ormai comprovato.

Comment

SEM SEO
Perché SEO è Social,
Perché Social è SEO.
SEO - Social Media Marketing
Quest’oggi attirato da diversi documenti riguardo l’evoluzione delle strategie SEO nel 2013, ho voluto scrivere del perché un “stratega” SEO deve essere anche un Social Media Manager.
Io mi occupo principalmente di Search Marketing, di campagne PPC su rete di ricerca, ma nel 2013, un buon specialista credo debba avere in dote diverse Skill per soddisfare le richieste del mercato (e dei clienti).
Diversi anni fa, una figura SEO era vista molto legata gli aspetti tecnici, sia in-page che off-page, molto a stretto contatto con programmatori web master e web designer, dal controllo hosting/server, parametri in-page e link building off-page.

Nel 2013 molte tecniche “black hat” sono state “bannate” e sfatate, sopratutto Google è alla continua ricerca di migliorare il proprio algoritmo per identificare strategie artificiose e privilegiare invece contenuti e siti di qualità che offrono veramente all’utente una risposta “qualitativa” ad una domanda.
SEO, SEM e Social Media Marketing, strategie volte a generare visibilità di un Brand, Lead Generation su di un sito, vendite per e-commerce. Una volta però che l’utente, qualsiasi provenienza esso abbia, atterra sul sito, l’obbiettivo è portarlo a convertire al nostro obbiettivo, e qui ogni canale si associa.
Vorrei proporvi un’interessante infografica prelevata da +SearchmetricsDE  che mostra i fattori più determinanti nel Ranking di Google.
Google Ranking Factors
Potete a primo impatto capire l’importanza che ne deriva da una buona strategia Social Media.
La rilevanza di tali inbound link è ormai tra le più elevata e sicura da futuri aggiornanti Google contro lo Spam.
Il numero di “backlinks” in entrata è sempre rilevante, ma è stato superato dalle condivisioni Facebook.
A mio parere è stato un po sottovalutato e poco evidenziato l’impatto che twitter ha sull’indicizzazione dei propri contenuti sul Web, vi basti pensa che un curioso test ha mostrato come il modo più veloce di far indicizzare a Google una pagina Web sia stato “Twittarlo”, ed in pochi minuti era già presente in SERP.
Sono assenti anche altri Social Network nella metrica, ma volevo portarla all’attenzione per condividere con voi quanto il SEO moderno sia ormai “Social”.
Rimanendo in ambito Social, ricordo come alcuni punti chiavi dei propri profili o pagine abbiano mantenuto il link rel=follow, ormai assai raro, e capace di trasferire molta “influenza” al proprio sito.
Vorrei chiudere l’articolo con un’altra interessante infografica:
Content SEO - Social Factors
In grafica viene mostrato in maniera simpatica come il Panda e in seguito Penguin abbiano penalizzato siti artefatti o di bassa qualità, spam ed altri contenuti “trash” per valorizzare i contenuti di qualità.
“Social is Seo and Content is Social” – Una giusta affermazione che riassume i concetti esposti precedentemente, sia Bing che Google utilizzano i Social Network come “termometro sociale” per attribuire il giusto valore ai contenuti più graditi al grande pubblico.
– Twitter è un ottimo strumento per porre i propri contenuti all’attenzione di Bing e Google in maniera molto “fast”.
– Google Plus, aiuta molto nel “ranking factor”, e diversi casi hanno mostrato come sia anche troppo “di parte” nei confronti di chi ha profili personali o Business su Google+ a differenza di chi non li possiede.
– Facebook è utilizzato sia da Bing che Google come fonte di “autorevolezza”, in quanto sono le persone stesse ad attribuire ad i contenuti un valore attraverso condivisioni e like.
Seguono molti altri Social che possono essere utilizzati alla causa SEO per i propri siti, da LinkedIn a Pinterest, Da Forsquare a Tumblr, fino ai video di YouTube, ma che richiede un articolo a se.
Un altro punto importante, importantissimo, i Contenuti. Una materia assai vasta che si intreccia anch’essa in maniera forte nella causa SEO e Social, in quanto un contenuto di qualità richiama l’attenzione da solo, con condivisioni e like naturali e volontari, con conseguente influenza positiva ad una strategia SEO.

Come sempre spero il mio articolo sia di vostro gradimento e sia di gradita lettura e visione, se vi piace condividete, se volete commentate ed aggiungete le vostre opinioni.

www.manuelecaddeo.net

Manuele Caddeo

Ogni riferimenti a fatti o cose è casuale, il contenuto dell’articolo è frutto di idee personali dell’autore, informazioni e/o contenuti presenti simili ad altri articoli coperti da copyright sono puramente causali e frutto di fonte di informazione comune. Il contenuto è di proprietà del legittimo proprietario e condivisibile attraverso gli strumenti presenti sul sito. La fonte deve sempre essere citata. Ogni immagine e Marchio appartiene ai legittimi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *