Tags:

Google Offers Adwords | Estensioni di Annuncio con Offerta

Comment

SEM

Google Adwords 2013 – Estensioni di Offerta
Sarà guerra aperta con i siti di couponing? Ora è possibile creare il tuo coupon personalizzato e promuoverlo, tutto in Adwords con il massimo controllo.

 
 
Dopo la proposta rifiutata da parte di Google a Groupon, di ben 6 miliardi di Dollari, Google sembra intenzionata a portare avanti un progetto similare sulla propria piattaforma di Advertising Adwords, potendo creare Coupon personalizzati, personali e gestirli in totale flessibilità.
E’ da poco disponibile come estensione di offerta in Adwords infatti, la possibilità di creare un proprio Coupon, e verrà mostrato al pubblico come una normale estensione di località o chiamata, subito sotto l’annuncio su rete di ricerca. Importante ricordare che è possibile utilizzarlo solo con le campagne potenziate, usufruendo quindi della possibilità di utilizzare le estensioni sia a livello di campagna, che a livello di gruppo di annunci.
L’obbiettivo è quello di far breccia sui consumatori, offrendo loro coupon, sconti o altre promozioni che possono utilizzare offline, aumentando il traffico nell’attività sul territorio.
Oltre a questo, un offerta subito sotto un annuncio puo’ attirare maggiormente l’attenzione rispetto ai competitors, incrementando quindi lo spazio dell’annuncio, e ricordiamo che si pagheranno solo i clic ricevuti per leggere l’offerta.

Come si crea un estensione di offerta

Creare un’offerta da allegare al proprio annuncio è semplicissimo, basta pensare alla propria offerta, che essa sia un codice sconto, un’offerta per un periodo limitato, un coupon da utilizzare in negozio e compilare il modulo
– Un Titolo darà il nome alla vostra offerta
– La data di utilizzo sarà il lasso di tempo che sarà utilizzabile la promozione
– La datà di distribuzione sarà la data in cui sarà pubblicata la vostra offerta
– Lo sconto o promozione puo’ essere un sconto oppure un codice copuon con i seguenti standard:
  • UPC-A: 12 caratteri numerici
  • Codice QR: composto da massimo 4296 caratteri alfanumerici
  • Codice 128: lunghezza variabile e caratteri alfanumerici o numerici
  • Codice 39: lunghezza variabile e caratteri alfanumerici
  • EAN-13: 13 caratteri numerici
  • EAN-8: 8 caratteri numerici
  • ITF-14: 14 caratteri numerici
  • UCC/EAN-128: lunghezza variabile
  • Testo: 35 caratteri numerici

– I dettagli dell’offerta danno la possibilità di spiegare a parole cosa state offrendo ed il valore dell’offerta stessa
– Termini e condizioni sono obbligatorie per specificare restrizioni e condizioni dell’offerta
– Ragione Sociale è ovviamente il nome della vostra attività
– Volendo è possibile pianificare l’orario della distribuzione del vostro annuncio ( per esempio solo quando la vostra attività è aperta)

Una volta che l’utente avrà cliccato sull’estensione di offerta, non verrà rimandato al vostro sito, ma ad una pagina di Google generata ad Hoc per la vostra offerta, che gli utenti potranno stampare o salvare sul proprio smartphone per mostrarla poi offline in loco.
Sarà questa un ottima strategia per monitorare ROI e conversioni Online/Offline? Gli strumenti offerti da google per monitorare prestazioni e conversioni sono come sempre molti e funzionali.

Sicuramente l’offerta proposta da Google è allettante, non è costosa in quanto si pagano solo i clic ricevuti come in una normale campagna PPC, non c’è bisogno di “svendersi” come spesso accade in tanti siti di couponing, e non sarà necessario riconoscere a nessuno una percentuale sull’offerta.

A mio parere questo è un “guanto di sfida” a Groupon, una vera “altra opportunità” al classico modello di couponing online, che a primo impatto offre molti “pro” rispetto a Groupon o competitor di settore.
Staremo a vedere l’evolversi della situazione, solo il tempo ed i numeri daranno la vera sentenza.

Manuele Caddeo
manuelecaddeo.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *